Didascalia

Didascalia

sabato 15 settembre 2012

Onslaught (Ma perchè?) (Mighty Nineties)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, il blog che non teme il brutto fumetto. Se leggevate fumetti Marvel negli anni 90, due sono le cose che vi fanno più paura, la famigerata saga del clone, e Onslaught, il famigerato crossover che avrebbe dovuto rivoluzionare per sempre i fumetti Marvel. Non devono farlo forse tutti? Putroppo la cosa si rivelò una storia dal moderato successo commerciale, ma dalla scarsissima ossatura a livello di trama, personaggi e sicuramente senso. E sì, il solo parlarne mi provoca dolore fisico, grazie per aver chiesto.

Costume rosso e viola, baloon di diverso colore, faccia oscurata...Oh è il cattivo protagonista o hanno dato ad un Deadpool sotto steroidi una nuova serie regolare.



 Per parlare di Onslaught (dobbiamo proprio?) facciamo prima un salto indietro. Magneto, signore del magnetismo, primo nemico degli X-men e uomo signorilissimo con i suoi bei capelli bianchi, ha deciso. Basta. Umani mi avete rotto una volta per tutte. E gli X-men invece che stare a casa a farsi gli affari loro, lanciano un assalto alla cittadella di Magneto, Professor Xavier compreso, usando una misteriosa tuta che lo rende in grado di camminare nutrendosi di energia psionica (l'abbiamo più vista? Nein). Dopo aver sconfitto i fedelissimi di Magneto, i nostri si trovano contro il signore del magnetismo in persona. Wolverine, da maestro ninja e stratega qual'è decide di caricare a testa bassa e scopriamo insieme perchè un uomo con lo scheletro di metallo non deve combattere un uomo magnetico, mentre Magneto strappa l'adamantio dalle ossa del buon Logan. Ouch
 E a quel punto è Xavier a dire mo basta. E usando i suoi quantomai notevoli poteri psichici, spegne la mente di Magneto rendendolo un vegetale catatonico.

Anni dopo, la base di Magneto, il famigerato asteroide M, crollerà sulla terra, e il nostro terrorista mutante sarà creduto morto (per la tipo milionesima volta)

E mentre la notizia della morte di Magneto non sembrava così esagerata, un misterioso ragazzo dai lunghi capelli bianchi e dai poteri magnetici apparirà sulla terra. Afflitto da amnesia, il giovane prenderà il nome di Joseph e si unirà agli X-men. Ragazzi, ma chi sarà mai questo misterioso personaggio?

Uno che nel tempo libero si picchia con Gambit per l'affetto di Rogue. E sì, lo so che c'entra poco con la storia, ma gente, davvero, è roba stupida forte. E poi questo è stato il mio primo fumetto degli uomini X, non possiamo essere sentimentali noi blogger fumettari? No?
Dai su! Doveva succedere!
 Torniamo alla storia principale. Dopo qualche tempo, una misteriosa figura in rosso, riesce a sconfiggere un antico nemico degli X-men, il fratellastro del professor Xavier, il Fenomeno, criminale dotato di una forza pressoché infinita. Il misterioso assalitore si rivela al Fenomeno, ma riesce anche a bloccare la sua mente, prevenendo così che la sua identità venga svelata. Questo sarà solo uno dei numerosi avvertimenti che la misteriosa presenza lancerà alla comunità supereroistica

Il nuovo criminale prenderà il nome di Onslaught (massacro) e si rivelerà nientemeno che....Il Professor Xavier! Suspense nevvero? Infatti parte della psiche e dei poteri di Magneto erano finiti nella mente del buon Charles dopo il loro duello. Questo, unito a tutti i sentimenti negativi che Charles ha represso negli ultimi trent'anni l'ha trasformato in un essere dalla potenza quasi incommensurabile, che unisce i formidabili poteri mentali di Xavier e il controllo del magnetismo di Magneto, senza nessun controllo morale.
 Onslaught/Xavier inizierà quindi ad attaccare vari eroi, concentrandosi principalmente sui Fantastici quattro, sperando di riuscire a rapire il giovane Franklin, figlio di Mr Fantastic e della Donna invisibile. Perchè rapire un bambino di otto anni? Perchè il suddetto bambino ha dei poteri che levati. Franklin può alterare la realtà che lo circonda con un semplice pensiero, arrivando a trasformare energia semidivina in fiori. Storia vera.
  Dopo aver assorbito l'enorme potenziale di Franklin, Onslaught rapirà anche Nate Grey, mutante proveniente da una realtà alternativa dopo il prof Xavier era stato ucciso. Nate è forse la più grande sorgente di energia psichica della Terra, e possiede poteri telecinetici in grado di aprire in due la luna.

 Il piano originale  di Onslaught era di porre i mutanti al potere, ma dopo aver letto la mente di Nate Grey, e aver scoperto che nel su mondo dominato da mutanti le cose fanno schifo lo stesso,usando il puro potere psichico che è riuscito a rubare, il nostro cattivone vuole trasformare tutti gli abitanti del pianeta in una coscienza collettiva da lui stesso controllata.

Dopo aver lottato contro X-men, Fantastici quattro, Vendicatori e Paperinik, Onslaught verrà separato da Xavier, ma la cosa non lo tangerà più di tanto. Cercando di guadagnare tempo prima dell'esecuzione del suo piano malvagio, Onslaught rilascerà sulla città di New York orde di sentinelle, robot costruiti per cacciare i mutanti, ormai adibite a cacciare supereroi. Capite l'ironia? Cacciamutanti usate da un mutante! Eh?Eh?Suona scemo anche a me. I Robot giganti comunque causeranno problemi anche ad alcune facce familiari.

 Gli eroi Marvel quindi si dirigeranno a Central Park per la battaglia finale. Eroi contro Mostri. E gli eroi avranno la peggio fin dall'inizio. Tanto che la nemesi dei fantastici Quattro il Dottor Destino entrerà in azione con un piano per indebolire la creatura. Durante la battaglia vecchi dissapori verranno eliminati, e antiche amicizie rinsaldate. (forse per dare un pelo di senso a questa trama da videogioco)
 Ferito, e con qualche crepa nell'armatura, Onslaught sorgerà trionfante sugli eroi. Tranne uno. L'incredibile Hulk. E a Hulk non piace essere dimenticato. Lo fa arrabbiare. E sappiamo tutti cosa succede quando Hulk s'arrabbia. Diventa più forte. E Hulk è talmente arrabbiato che con un pugno non solo sconfigge Onslaught, ma lo trasforma in un buco nella realtà stessa. Nota per i Nerd (leggi Andrea, il commesso della fumetteria): Quindi superboy Prime ha copiato. Nota per tutti: No, non dirò che è stupido. E' l'unica scena epica che valga qualcosa.

E dai! E' una figata!
 Lo squarcio è però troppo grande, e rischia di inghiottire la realtà. Thor decidi di provare a chiudere il buco col suo corpo, e a seguire, tutti i vendicatori e i fantastici quattro (anche il Dottor Destino, ma lui è stato costretto) si lanciano nello squarcio, come veri eroi, pronti a sacrificarsi per salvare il mondo. (Nota, i mutanti non si lanciano perchè il loro DNA potrebbe aumentare la forza di Onslaught) mentre gli x-men continuano ad attaccare l'enorme massa bluastra, riuscendo a chiudere la minaccia di Onslaught, anche se ad prezzo altissimo.
 Per un anno infatti, gli eroi più potenti della Terra saranno creduti morti. Ma la verità è un altra. Un ragazzino, ormai senza famiglia, ma col potere di creare piccole stelle, ha creato una palla. Ma non un palla normale. Un piccolo universo, dove la sua mamma, il suo papà e i loro amici sono vivi. Franklin non sa come tirarli fuori, ma sa che un giorno ci riuscirà. ( spoiler, ce la fa)
 A livello di produzione, mentre gli eroi erano "morti" la Marvel passò questi grandi personaggi allo studio indipendente Image, per dare una "rinfrescata" ai suoi vecchi personaggi. Una specie di Piccolo reboot se volete. Le storie erano a malapena passabili, tranne un eccezzione. Pensate alla cosa peggiore che può succedere ad una cosa bellissima, e avrete...Il Capitan America di Rob Liefeld. Esatto, Liberta, Giustizia e muscoli anche nelle sopracciglia per tutti. Perchè. Solo....Perchè


E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Universo parallelo creato. Pronti a partire. Let's go.

4 commenti :

  1. Ti ringrazio molto per il riassunto, però ne hai avuto di coraggio e forza per raccontare tutta questa, diciamo, storia. Vabbè, almeno qui Hulk ha spaccato, e alla grande, concordo. ^_^

    RispondiElimina
  2. Avrei da fare qualche domanda su questo crossover:

    1) Che ruolo ricopre l'Uomo Ragno? Perché non partecipa al sacrificio finale?

    2)Qual è il ruolo che giocano all'interno della storia Jean Grey, Wolverine e Ciclope?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quel periodo l'uomo Ragno era Bein Reilly, e aveva altri problemi per la testa (e la sua testata vendeva e non doveva essere rebootatta). Fa il comprimario. Jean Grey lancia un po' l'evento, Ciclope gestisce gli X-men, e Wolverine in quel periodo era mezzo animale e quindi boh, faceva quello

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio