Didascalia

Didascalia

venerdì 28 settembre 2012

Civil War, tu da che parte stai? (By popular Demand)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, un blog dove sappiamo che or son un lustro e un anno fa che la Marvel costruì sul suo suolo un evento concepito nel nome dell'epicità, e votata a riempire i forzieri della casa editrice. Parafrasando così il discorso di Gettysburgh, parliamo di Civil War, evento in sette parti che ha cambiato il volto del cosmo Marvel. Per circa un anno intero! E sopratutto ha dato a noi nerd brufolosi una scusa per redimere le dispute secolari :" E' più forte Tizio o Caio?". Avete presente le botte fra supereroi? Sì? Preparatevi ad un sacco di divertimento allora! Volete del senso? Ecco, fino al finale ok, poi mi perdo un pelo anche io.

Perchè quando Capitan America lancia fiamme dalla schiena, puoi solo scegliere da che parte stare. A destra o a sinistra.


Civil War è stata disegnata da Steve Mcniven e scritta da Mark Millar,autore che non è proprio tra i miei preferiti, famoso per fuemetti come Kick-Ass, Wanted e Superman Red Son. C'è da dire che ha scritto un fantastico ciclo di Superman ispirato al cartone animato. La cosa buffa? Il suo lavoro migliore.Per capire questo evento, dobbiamo fare un passo indietro. Supergruppi formati da adolescenti! Tutte le case editrici ne hanno qualcuno. Eroi di serie B. Pure. La Marvel ha il jolly di aver entrambe le categorie unite in un pratico contenitore. Negli anni 90 nascono i New Warriors, la nuova generazione di eroi. Il gruppo non fece faville, sebbene ebbe un ottima run iniziale. L'anno precedente la guerra civile, Mamma Marvel decise di rilanciare i suoi giovani eroi con una nuova ambientazione. Il supergruppo sarebbe stato il primo team di eroi ad apparire in un  reality show, difendendo persone casuali lungo un grande road tour per il paese. Avanti gente, alzino la mano quelli che pensano finirà male!
 Il gruppo infatti si ritrova ad affrontare un gruppo di criminali poco conosciuti, tra i quali figurava Nitro, l'uomo col potere di esplodere, famoso per aver ucciso (indirettamente) Capitan Marvel. Ciliegina sulla torta, non solo Nitro sarebbe in grado di tenere testa a tutti i nuovi guerrieri, ma è anche fatto di una droga speciale derivata dal DNA mutante che aumenta a dismisura le abilità superumane. Risultato, Nitro esplode, distruggendo parte della cittadina di Stamford, dove aveva il suo covo. Fra le vittime figurano tutti i new warriors tranne il giovane Speedball, e 600 abitanti della cittadina, inclusi 60 bambini.
 Ca va sans dire che tutta la comunità supereroistica ne rimane sconvolta, per non parlare dell'intero popolo americano. Ragazzini col potere di bombe atomiche che vanno in giro per il paese senza addestramento? La considerazione per gli eroi cala dunque drasticamente, fino a quando tre uomini molto intelligenti, Iron Man, Hank Pym (in realtà un alieno con le sue sembianze. Fumetti!) e Mr Fantastic inventano una soluzione: un atto di registrazione per superumani. In parole semplice, ogni supereroe dovrà diventare un agente governativo. Il presidente sarà al corrente di: poteri, identità segreta e vita civile in toto. Il candidato verrà ovviamente addestrato nell'uso responsabile dei suoi poteri. Ovviamente la cosa, dal punto di vista prettamente pratico, per quanto sia logica, ha degli svantaggi. Pensate cosa succederebbe se un criminale potesse rubare i dati sull'eroe? La sua famiglia sarebbe al sicuro? E soprattuto gli eroi in costume possono fare cose che le normali autorità non possono. Leader del movimento anti registrazione è nientemeno che il simbolo vivente della nazione, Capitan America. Nella diapositiva mentre scappa da agenti governativi
Fermare Capitan America. Non fatemi ridere
 Gli eroi iniziano così a lacerarsi in due grandi schieramenti, Cap o Iron Man, dando così origine a diversi problemi. Famiglie divise, amici che diventano nemici, grandi eroi che lascino il paese, mentre i mutanti osservano da lontano. L'evento in sè ebbe ripercussioni su praticamente tutte le serie pubblicate, definendo il parere pro o contro la registrazione attraverso gli occhi del protagonista della testata. Causa poca comunicazione, le idee non sempre erano coerenti fra di loro. Comunque, botte. E ogni lettore poteva decidere se stare con Cap o con Iron man
 La Marvel aveva anche dei simpatici bannerini. Così, giusto per non infiammare le chatroom con discussioni infinite. Grazie tanto.


Gli eroi contro la registrazione diventano così dei fuorilegge, operando di nascosto con nuove identità segrete, mentre i pro vengono acclamati non come gli eroi che l'America merita, ma come gli eroi di cui l'America ha bisogno. Anche l'uomo ragno, l'eroe che più ha faticato per mantenere un identità segreta, si smaschera in diretta nazionale, dando poi origine ad una spirale discendente di sfighe che levati.
 Gli uomini di Iron Man hanno dunque la meglio, e decidono di tendere un imboscata a Cap e compagni. Dobbiamo dire per amor di completezza che sì, Cap ha eroi fighi dalla sua, ma Iron man ha tipo gente che si mena con Hulk, quindi lo scontro è un pelo svantaggiato.
 E tanto per rendere le cose ancora più sproporzionate, Iron man scatena sugli eroi un clone cyborg di Thor (fumetti!), poco dopo l'apparente morte del dio del tuono, portando sgomento fra gli eroi di ambo gli schieramenti. Golia Nero, eroe in grado di cambiare dimensioni di serie B, dopo aver pronunciato l'epitaffio più bello del mondo (Preparati al ritorno più breve della storia Thor!) finisce ucciso dal clone, che a quanto pare aveva ancora bisogno di qualche modifica.
 Pro registrazione continua ad ottenere vittorie su vittorie, riuscendo a catturare molti eroi ribelli, chiudendoli in una prigione chiamata 42, posta nella dimensione alternativa nota come "La zona Negativa" dove gli insetti sono talmente grossi che parlano, controllano l'energia cosmica e sono verdi e violetto. Chiedere se è a prova di fuga è come chiedere se ci piacciono i calci volanti in faccia.
 Dopo aver appreso che gli eroi imprigionati sarebbero rimasti in carcere a vita, l'uomo ragno decide di cambiare schieramento. Peccato che Iron Man e i suoi fantastici amici abbiano preparato un bel piano di riserva, creando una forza d'assalto usando un folto gruppo di supercriminali, solo un pelo costretti a stare dalla parte degli angeli. L'uomo ragno viene dunque seguito e picchiato selvaggiamente, ma viene slavato da un altra favolosa guest star! Il Punitore! Sapete, quel tipo serioso che ammazza la gente con fucili da tre metri? Quello che non vuole un costume e che di solito se ne sbatte? Stavolta dai no. E oltre a salvare l'uomo ragno, porta in regalo i codici per raggiungere 42 e liberare tutti gli amici intrappolati. Il puni viene cacciato però dalla resistenza quando decide si uccidere dei supercriminali  che volevano unirsi a Cap. Che dire, puoi portare via l'uomo dalla guerra violenta al crimine....

Grazie a questo vantaggio strategico, e il mutaforma noto come Hulkling che si è infiltrato sotto le mentite spoglie di Hank Pym (abbiamo così un alieno skrull che impersona un alieno skrull! Wow! Mi esalto per cose davvero stupide) il lato di Cap ne guadagna in potenza, e possiamo dare il via...
 Ad una battaglia finale coi cosiddetti Battaglia che ci regala alcuni momenti di ottimo fumetto. Piccola nota, la suddetta sfida avviene però nel centro di New York, dove gli eroi si sono convenientemente teletrasportati
 Ercole che uccide il clone di Thor fracassandogli al testa col suo stesso martello
 Uno dei giochi di parole più stupidi e belli di tutti i tempi. L'uomo ragno ha avuto dozzine di serie a fumetti, in ordine cronologico "Amazing (stupefacente) Spider Man" e in seguito "Spectacular(spettacolare) Spider man". Indovinate con quale parole possiamo definire lo stile di lotta del nostro tessiragnatele?
 Il robot noto come visione che distrugge l'armatura di iron man rendendolo un avversario alla pari con Capitan America.
 E Namor, il sovrano di Atlantide che porta i rinforzi all'uomo con cui ha combattuto la seconda guerra mondiale (indizio, non è Iron man). Forse non è fighissimo, ma volete mettere la sorpresa di trovarvi di fronte il re dei sette mari e il suo esercito? E soprattuto, mentre urla uno dei migliori urli di battaglia di tutti i tempi?
 Ma mentre Cap sta per dare il colpo finale, alcuni paramedici, pompieri e gente comune lo placcano, mostrandogli tutti i danni che la battaglia ha causato alla città. Cap realizza di non essere l'eroe di questa storia, e si arrende, consegnandosi al governo.
 In seguito, Iron Man fonda l'iniziativa dei 50 stati, riuscendo a creare un superteam in ogni stato americano, rifonda i Vendicatori e dà l'amnistia a molti dei suoi ex colleghi, mentre Capitan America finisce in prigione. Tony Stark decide però di costruire un mondo migliore per evitare un altra Stamford. Una storia piuttosto bella, e movimentata, se non fosse per un piccolo particolare. In seguito la Marvel sosterrà che i pro registrazione erano dalla parte del giusto. Peccato che per tutto l'evento siano stati degli stronzi mica da ridere. A parte clonare un amico morto, uccidere Golia, imprigionare i compagni di sempre, gli argomenti pro registrazione sono sempre suonati...un pelo stupidi. Come la giornalista Sally Floyd, che critica Capitan America perchè non conosce le corse d'auto, i reality Show e Myspace, e quindi non è in contatto con la vera america. Levando il fatto che quasi nessuno sa più cos'è myspace, ma questo deve sembrare profondo? Deve dirci che Cap è un uomo fuori dal tempo? Tesoro, lo sappiamo dagli anni 60, cerca di essere più consistente.
 Oppure Iron Man e alcuni amici che spediscono Hulk nello spazio, e lo stesso Stark che toglie i poteri a She-Hulk, eroina dalla sua parte, per evitare i rischi. Vuoi creare un gruppo di eroi unito? Davvero? no perchè questa è roba che fanno i supercriminali Tony.
 Civil War ha dato origine ad alcune storie interessanti, con uno status quo particolare, con eroi amati da tutti, e eroi in clandestinità. E' un peccato che il post guerra abbia molto più senso del finale della stessa. Possiamo dire che l'evento in sè è crollato sotto il suo stesso peso, e sul fatto che secondo la Marvel a noi lettori non piace il cambiamento, ma solo l'illusione del cambiamento. Cavolo, questa la devo usare la prossima volta che vado male ad un esame. E poi c'è quel fatto che sì, Iron Man diventa tipo capo del mondo. Capitan America? Ucciso. Dalla sua fidanzata sotto controllo mentale. Però la storia della morte di Cap è bellissima giuro.
 Concludendo, un evento considerevole, ma un pelo sopravvalutato. E voi centounisti da che parte state? Io? Io non sto con nessuno. Perchè nella Russia sovietica, è la dinamo cremisi che sta con te! E' un meme. Lo so. Siamo caduti in basso. Però a me fa ridere.
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti! Armatura rossa indossata! Pronti  partire. Let's go!

6 commenti :

  1. Mah, Civil War fu il motivo della mia rottura definitiva con la Marvel. Ti assicuro che rimasi sconvolto dall'incredibile clima di odio che c'era in quella serie: odio vero tra persone che prima stavano insieme. Addio per sempre, Marvel, è stato bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco il tuo sentimento, ma tanto con quello che durano gli eventi ormai la guerra civile è bella e sepolta!

      Elimina
  2. A questo punto, visto che ti è piaciuta molto più del suo prequel... che ne pensi di un excursus sulla morte&resurrezione di Capitan Torta-di-mele?
    (Lavos-D)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi ci arriverò, ma solo la morte di Cap è bella, la resurrezione mi ha lasciato un po' freddino!

      Elimina
  3. Ora che esce il film l'articolo subirà piu visualizzazioni XD ?

    RispondiElimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio