Didascalia

Didascalia

domenica 23 settembre 2012

Lo spaventapasseri, da psichiatra a psicopatico (Batmanologia)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, il blog che sa che un uomo senza speranza è un uomo senza paura. Il nostro uomo pipistrello preferito fa della paura una delle sue armi più grandi. Un sentimento primordiale, difficile da controllare. E forse, tutti i nemici di Batman sono spaventosi (Tranne il joker, quello è solo noioso) ma uno in particolare ha fatto dell'uso della paura un arte. Jonathan Crane, lo Spaventapasseri!

Affrontate anche la furia dei suoi due migliori amici! L'uomo di latta e il leone codardo!



Jonathan Crane è un ragazzino timido, che viene cresciuto dalla nonna, che sconvolta dal suo essere nato fuori dal matrimonio, tratta il nipote con una freddezza assoluta, arrivando anche a chiuderlo in una chiesa sconsacrata per punirlo. Peccato che la chiesa fosse un ritrovo per tutti i corvi del circondario, tutti stranamente attratti dalla misteriosa casacca di Jonathan. Dopo alcuni mesi, il nostro scoprirà che la nonna trattava la casacca con una speciale mistura chimica che attirava gli uccelli. Jonathan inventerà quindi una nuova tossina per tenere i corvi a distanza. I primi semi della genialità e della futura ossessione di Jonathan erano già iniziati ad emergere. Dopo molti anni, il mondo della criminalità sarà infatti invado da un misterioso individuo allampanato, vestito proprio come uno spaventapasseri.
La sua prima apparizione. Come riesca a vedere senza gli occhi resta per me un mistero
 Questa identità venne al giovane Crane quando si rifugiava nei campi di grano per sfuggire i bulli. Da sempre dotato di una grande intelligenza, Jonathan era portato anche per la chimica, e grazie al suo fisico asciutto anche alla danza. Per difendersi così dagli attacchi dei ragazzi più grandi, Crane svilupperà unos tile di combattimento chiamato "danza violenta" basato sul ballo e sul Kung Fu stile Gru. Questa sua nuova sicurezza, e la sua conoscenza delle fobie lo porteranno a vendicarsi di chi lo aveva preso in giro, spaventando un compagno di scuola e la sua fidanzata letterlamente a morte. Nel frattempo, Jonathan scoprirà anche una pericolosa tossina in grado di instaurare una paura paralizzante nel cuore di chiunque la inali.
 Crane diventerà poi professore all'università di Gotham, ma verrà espulso per i suoi metodi poco ortodossi. Deciderà quindi di prendersi la sua rivincita sulla società instaurando un regno del terrore per Gotham City, per prima cosa uccidendo sua nonna, e diventando mentore del giovane Thomas Elliott, futuro nemico di Batman col nome di Hush. Crane inzia quindi a spargere gas su gotham, lasciando come biglietto da visita un filo di paglia. Verrà ovviamente fermato da Batman e Robin, grazie ad un antidoto per la sua tossina creato dal crociato mantellato.
 Jonathan farà coppia con numerosi super criminali, come il Joker o Due facce, e farà parte anche di alcuni super gruppi, come la Società segreta dei Supercriminali. Ma il suo ego lo rende prima di tutto un solitario. Dopotutto, cosa possiamo aspettarci da qualcuno che si autoproclama "il dio della paura"?
 La personalità di Jonathan è fortemente disturbata. Uno dei nemici di Batman più intelligenti, è solito analizzare e psicanalizzare i pazienti del manicomio criminale di Arkham con sorprendente abilità (non sempre con fini terapeutici) e l'attimo dopo sparare un monologo di due ore sulla bellezza della paura. I frequenti scontri con l'uomo pipistrello hanno provato tanto la mente del nostro Crane, che ora soffre di chirotterofobia. La paura dei pipistrelli.
 Ah sì, e ha anche la fissazione per le canzoncine dei bambini. Giusto perchè non era abbastanza inquietante. Immaginatevi voi un uomo di paglia con occhi di fuoco e armato di falce che si avvicina cantando ninna nanne. Mica male vero?
 Durante una guerra fra bande, Jonathan verrà trasformato da uno degli schieramenti in un mostro dotato di superforza, la capacità di emettere gas della paura chiamato Scarebeast. Batman riuscirà a sconfiggere anche questa versione di Crane, riportandolo alla normalità.
 Dopo questa avventura, Crane non si fiderà più del gas della paura, e inizierà una nuova carriera criminale basandosi solo sulle sua conoscenze a sull'ansia che riesce ad instaurare. O sì, e ad un po' di ipnosi. Ma soprattuto ansia.
 Scopriremo anche che dopo anni di esposizione al gas, Crane è diventato immune a qualsiasi paura, ma si ritrova dipendente dal sentimento perduto, che solo un uomo può dargli. Batman. Peccato che in quel periodo Batman fosse morto (Ne parleremo, ne parleremo!)
 Sarà proprio in questo periodo che Jonthan Crane verrà scelto da un anello del potere giallo (per saperne di più qui) perchè chi altro sulla terra è maestro nell' infondere una grande paura? Forse un prof di greco che interroga l'ultima ora, ma non sono così sicuro.
 Il nostro Jonathan deve ancora apparire nei nuovi 52( sì, vabbè è apparso in tipo tre vignette, dico un'apparizione da protagonista), ma in rete sono già apparse alcune copertine, dimostrando che la paura è dietro l'angolo anche nel nuovo universo

Uno dei nemici di Batman "classici" meno apprezzati ( seppur sia apparso in una miriade di cartoni animati e anche nella trilogia filmica di Batman diretta da Cristopher Nolan), forse per la sua apparente semplicità, Jonathan possiede un arma potentissima, e una personalità interessante. Peccato che la maggior parte degli scrittori faccia fatica a trovare una direzione comune nello scrivere di questo maestro del terrore. Dopotutto, in uno scontro contro Batman avremmo paura contro paura. E la cosa già si preannuncia fantastica

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Gas della paura creato. Pronti a partire. Let's go

2 commenti :

  1. Lo Spaventabestie.....ma cosa si erano fumati ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La stessa cosa di quando han trasformato la falena assassina in un mostro cannibale

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio