Didascalia

Didascalia

domenica 24 giugno 2012

Gen 13. Fumetti per adolescenti in prova (Mighty Nineties)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, un blog che ogni tanto svela piaceri colpevoli. Siamo nel 1993, i fumetti stanno entrando nella loro età oscura. Centinaia di Fan sono attirati da copertine sbrilluccicose e personaggi armati fino alle orecchie. Ma alle case editrice non si fermano qui. Vogliono colpire una fetta di mercato cruciale. Gli adoelscenti. E il genere "Adolescenti come protagonisti" torna dunque alla ribalta. C'era stata la Legione dei supereroi, gli X-men, e i titani, ma nessuno era pronto per Gen 13!
Ok, facciamo finta che io abbia fatto una bella battuta sulla procace femminilità di  3/5 dei protagonisti e andiamo avanti ok?




 Pubblicato dalla case editrice Image sotto il marchio di Jim Lee, Wildstorm, la nostra storia inizia grazie a John Lynch, un potente telepate che lavora per le Operazioni Internazionali, un organizzazione americana che si occupa di sicurezza sul suolo nazionale e oltre. Il suo direttore è Miles Craven, un uomo ossessionato dai supereroi, e decide di dedicare le risorse delle OI a creare un esercito di superuomini. Lynch, da sempre agente fedele comincia a dubitare le mosse del suo capo.

Il nostro infatti era il leader di una piccola ma potente forza militare (no, non era un GiJoe) chiamata Team 7. gruppo formato da diversi esperti in varie aree militari da tutte le forze armate statunitensi (di cui fa aprte anche Marc Slayton, Backlash). Craven decide di testare su questo gruppo il misterioso "Fattore Gen", un agente mutageno, che dona a tutti i membri del gruppo una certe dose di potere psichico. Dopo che il Team svanirà nelle ombre, molti dei membri avranno dei figli. E sono proprio questi ragazzi Gen-Attivi (leggi: Mutanti) che Craven vuole.

Le OI inventano così uno speciale corso di preparazione per ragazzi particolari. Facciamo così la conoscenza di Caitlin Fairchild (figlia del membro del Team 7 Alex Fairchild) che si ritrova un giorno trasformata da timida studente, in un amazzone di due metri con superforza e invulnerabilità, in  grado di renderla alla pari con gli eroi più forti del cosmo Wildstorm. Caitlin è stata allevata dagli zii, e possiede due lauree, in Ingegneria elettrica e in informatica

Percival  Edmund Chang ( figlio di Percival Chang) nato ad Hong Kong, ma cresciuto a Seattle, Percival prende il soprannome di Grunge. Ragazzo dotato (possiede una memoria fotografica) ma pigro, grunge possiede il potere di assorbire e replicare la struttura degli oggetti fisici (toccando l'acciaio diventa del particolare metallo) nonchè una notevole abilità nelle arti marziali. Grunge finge di essere un ragazzo pigro e svogliato per non sembrare un nerd.

Roxanne Spaulding (figlia di Alex Faichild e quindi sorellastra di Caitlin, ma le due lo scopriranno solo dopo parecchio tempo) è una ragazza un po' svampita ma con i tratti della bulla. Prende il nome di FreeFall, e possiede il potere di controllare la gravità a vari livelli, rendendola in grado di volare o di aumentare il peso dei nemici (che la rende esausta)

Robert "Bobby" Lane (Figlio dello stesso Lynch, anche se i due ne saranno all'oscuro per un po'. Notate un pattern qui?) Bobby venne dato in adozione dopo la morte della madre, passando da una famiglia adottiva all'altra. Abile musicista, Bobby possiede il potere di generare e controllare il fuoco, nonchè poteri telepatici.

Matthew Callahan (figlio di Stephen Callahan) possiede grandi poteri telepatici e telecinetici e prende il nome di Threshold. Questi cinque mutanti, la tredicesima generazione di Americani, fuggiranno dalla prigione delle operazioni internazionali, scoprendo però che Treshold era in realtà una spia. Fedele fino alla morte all OI, Matthew riuscirà a ricatturare tutti i fuggitivi tranne Fairchild

Sarà Lynch a liberare i ragazzi, e a decidere di addestrarli ad usare i loro poteri per il bene dell'umanità. Dopo poco, ai quattro ragazzi si unirà un altra Gen Attiva, Sarah Rainmaker (Figlia di Stephen Callahan e quindi sorellestra di Threshold. Sembra una puntata di Beatiful) ragazza nativa americana dotata del potere di controllare gli elementi atmosferici. Fervente ambientalista e donna indipendte Sarah porterà un po' di buonsenso nel gruppo, che la accoglierà come una sorella. Sarah infatti aveva faticato ad inserirsi in società poichè lesbica.

Il gruppo si trasferirà dunque a La jolla, in california, dove vivranno in una bellissima Villa con una cameriera Robot, vivendo i tipici problemi degli adolescenti. Proprio tipici tipici guarda. Chi non ha vissuto chi non ha vissuto in una villa con cameriera robot e insieme a ragazzi il cui più brutto del gruppo potrebbe fare il fotomodello?Chi non ha mai affrontato un tirannosauro?


Come avrete capito, i fumetti di Gen 13, non erano certo di qualità eccelsa, puntando molto su storielle leggere, e beh, poppe.Tante. Le avventure dei nostri infatti erano però abbastanza diverse da quelle dei loro contemporanei "Oscuri e realistici" avendo anche un certo taglio famgliare. Certo, questo non fermò i nostri da affrontare un criminale sosia di Trent Reznor.

Oppure di proporci un avventura lisergica in un mondo popolato da varie e strane creature (leggi, fumetti indipendenti) come Madman, Hellboy, e Bone

La fama di Gen 13 fu abbastanza dilangante, permettendogli anche diversi crossover con supereroi più famosi, citiamo ad esempio Superman e L'uomo ragno

Che copertina di classe nevvero?
E anche incontri con altri gruppi adolescenti anni 90, come il gruppo mutante marvel noto come generation X. Della serie, se devi copiare la formula di Gen 13 forse sei un attimo messo male.

A parte le OI, alieni, dionosauri, scienziati malefici, i nostri dovranno affrontare una versione distorta di loro stessi, altri ragazzi Gen-attivi noti come DV8. Magari sarebbe divertente uscire con i ragazzi di Gen 13 e farsi quattro risate, con i DV8 beh... forse un po' meno. Ognuno con diversi problemi, i Dv8 sono la versione "sporca" e forse più "realistica" di adolescenti non con superproblemi, ma con problemi veri. Di questo gruppo farà parte anche l'ex membro del gruppo Treshold

Gen 13...beh a volta fa molta fatica ad essere presa sul serio. Spesso le trovate inventate dal team di sceneggiatori erano veri e propri strumenti epr aumentare le vendite. Per carità, le industrie e gli scrittori devono pur mangiare, ma non so. Che poi per carità, non sono per niente contrario al numero dove i nostri devono affrontare una scienziata malvagia che controlla le menti attraverso completi di Lingerie...
Forse è un pelino sessista. Ma un pelino 
 Oppure dovendosi servire di clichè di bassa lega come "fututri alternativi" oppure "Un membro lascia il gruppo ma poi ritonrna dopo due secondi". Ma non l'avranno fatto vero?
Ops.
 Gen 13 darà vita anche ad una serie spin off, Gen 13 Bootleg, dove scrittori e disegnatori esterni alla seire daranno la loro interpretazione dei personaggi. Molti grandi del fumetto faranno parte dell'esperimento (ma perché?) come Alan Davis o Terry Moore. Ma quella che forse è la gemma più simpatica e divertente è la versione Manga di Adam Warren, che non manca di fare parodia sul suo stesso autore o su alcuni momenti imbarazzanti della serie originale. Perchè le ragazze sono mezze nude? Per le immortali parole di Grunge "Come se non finiste mai mezze nude nella vita reale!"
Insomma, la qualità delle storie di Gen 13 era altalenante a dir poco. Testi e disegni erano nella norma per il periodo, e le avventure...beh se da un alto era piacevole avere una serie più "fresca" di tante altre sul mercato, in molti casi le vite e le storie dei personaggi principali risultavano scialbi, e i dialoghi non brillavano per originalità, sopratutto quando si provava a muovere la serie su binari più seri, che non erano congegnali all'impronta che si era data a questi giovani Gen-attivi (fa un sacco ridere come parola) Questo sommato alle sopracitate mosse commerciali. Oh lo so cosa state pensando, non sono così male. Beh, cosa ne direste se vi dicessi che per il primo numero di Gen 13 c'erano 14 versioni diverse della copertina?

Nel 2006 la serie venne rilanciata da Gail Simone (Oh sì, esiste un dio). Dopo la fine dell'universo Wildstorm i nostri morirono, e resuscitarono in corpi leggermente diversi, e così le loro personalità variarono leggermente. Così Burnout diventa un  pacifista, Roxy diventa più coraggiosa, Grunge è segretamente un super genio e Caitlin indossa dei pantaloni veri.

Essendo la Wildstorm diventata un Imprint della Dc comics, alcuni membri di Gen 13 sono apparsi nel reboot dei nuovi 52. Se non faranno di nuovo 13 copertine, giuro che posso provare a dargli una seconda possibilità

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Poteri gravitazionali attivati. Pronti a partire. Let's go

Nessun commento :

Posta un commento

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio