Didascalia

Didascalia

giovedì 31 maggio 2012

Doc Savage, l'uomo di bronzo (Pietre Miliari)

Benvenuti cari centonusti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, un blog che sa che il genere supereroistico, è figlio del pulp. Abbiamo parlato di The Shadow, eroe pulp oscuro e vendicativo, ma oggi, è il momento di parlare di una vera stella. Un Esempio di libertà e giustizia per tutti (ottenuta spaccando teste ovviamente). Signori e signori, Doc Savage. E gli eroi non saranno più gli stessi

A breve anche l'uomo di alluminio e quello di  mercurio



L'anno è il 1933. La Street & Smith publications, avendo ricevuto i dati di vendita favolosi delle avventure di Shadow, decide di lanciare un nuovo personaggio. Simile, ma non troppo. Tocca Lester Dent (che si firma col nom de plume di Kenneth Robeson) scrivere le avventure di un nuovo eroe. E dove Shadow è oscuro e misterioso, Doc è famoso e luminoso (fattore dato anche dalla sua carnagione sempre abbronzata e dagli occhi dorati).

Il vero nome di Doc è Clark Savage Junior. Suo padre, predispose un team di scienziati ed esperti per allevare il bambino fino al massimo delle capacità umane. Doc così diventa uno scienziato, medico, chirurgo, avventuriero, invetore, esploratore, ricercatore e musicista. Nonchè genio miliardario, playboy filantropo (alla faccia di Tony Stark). Doc eccelle sia nelle scienze, sia nelle arti marziali, anche grazie ad una forza ed una velocità quasi sovrumana. Ovviamente decide di usare queste grandissime abilità a servizio del prossimo, come dimostra il suo giuramento:
 Lasciatemi vivere ogni momento della mia vita, per diventare sempre migliore, per portare al massimo le abilità, così che che tutti possano averne beneficio. Lasciatemi pensare a cosa è giusto e dare assistenza a chi ne ha bisogno, senza badare  nulla se non alla giustizia. Lasciatemi prendere tutto quello che la vita mi manda contro con un sorriso, senza perdere coraggio. Lasciatemi pensare al mio paese, e ai miei concittadini e ai miei associati, in tutto ciò che dico o faccio. Lasciatemi fare del bene a tutto, e del male a nessuno 

E lasciatemelo fare su degli sci a razzo, che non ci stanno mai male

Ma, seppure fortissimo e intelligentissimo, Doc è solo un uomo. Così, nel corso degli anni ha raccolto un gruppo di amici, ognuno il milgiore nel suo campo. Sono i Favolosi cinque

Tenente Colonello AndrewBlodgett Mayfair, detto Monk per il suo aspetto scimmiesco, chimico straordinario
Generale Theodore Marley Brooks, detto Ham, avvocato sempre in guerra con  monk
Colonello Jonn Reinwick, detto Renny, ingegnere civile dotato di mani gigantesche, il suo passatempo preferito è far saltare via i pannelli di legno dalle porte a pungi
William Harper Littlejohn detto Johnny, geologo e archeologo, non usa mai una parola corta se può. La sua tipica frase è "Che io sia superamalgamato)
MaggioreThomas J Roberts detto Long Tom, ingengere elettrico, prende il nome da un vecchio cannone.  Sembra piccolo, ma combatte come un gatto selvatico

Oltre a questa allegra combriccola, ogni tanto il buon dottore era accompagnato in misisone dalla cugina, Patricia Savage, ma la ragazza non venne mai considerata un membro ufficiale del gruppo (ah, anni 40. siete sempre i soliti!)

I favolosi Cinque
Patricia Savage
Doc è un uomo d'azione. Il suo mestiere è l'avventura. Vive all'86esimo piano dell Empire State Building,(piano privato ovviamente) e da lì riceve i suoi ospiti e chiunque abbia bisogno dei suoi servigi. Un idolo rubato? Una civiltà sconosciuta? Una guerra? Un rapimento? Nulla è troppo grande o troppo piccolo per Doc savage. Criminali comuni, Boss della mafia, signori della guerra... tutti cadono come birilli. E' Doc savage. E' il migliore. Nel corso degli anni, il buon dottore si unirà anche ad altri eroi pulp, come the shadow, oppure il misterioso spider.
 Doc simboleggia l'anello mancante fra il supereroe e l'eroe pulp. Bellissimo, fortissimo e buonissimo, Doc è stato omaggiato in più e più modi dagli autori del fumetto di tutto il mondo, Da Warren Ellis ad Alan Moore. I diritti del personaggio vennero persi dalla Street & SMith, e Doc iniziò (come i lettori più fedeli sanno bene) a saltellare da una casa editrice all'altra, Passando Anche per la Marvel, la cui linea di fumetti riprendeva in modo più o meno fedele el avventure cartacee di Savage.

Passando alla Dc, che invece preferì raccontare storie, nuove, ambientate nel mondo futuro (relativo) del Dottore, ovverosia nel 1954

Influenza indiscutibile, il buon Dottore è tornato recentemente in pista grazie allo scrittore Brian Azzarello, nella linea Dc nota come "First Wave", che riporta alla luce vecchi personaggi pulp. E ovviamente, a guidare la fila, c'è l'uomo di bronzo. Criminali state attenti. Il dottore Riceve.
Ah sì, c'è anche Batman. Potenza della pubblicità
E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Macchina anni 30 pronta a partire. Let's go


2 commenti :

  1. Adesso finalmente ho capito chi era Doc Savage. L'avevo incontrato la prima volta sull'Uomo Ragno Corno, "L'errore di Doc Savage", e mi chiedevo chi fosse. Aveva anche fatto dopo un team-up con la Cosa. Grazie delle informazioni. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il supporto! E chi non ha avuto team up con la cosa di questi tempi? :)

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio