Didascalia

Didascalia

domenica 27 maggio 2012

Batroc il saltatore (Fresh from the Past)

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con comicsverse 101, il blog per cui nessun personaggio è mai troppo ridicolo o dimenticato per non fare almeno una capatina sulle nostre pagine. Capitan America ha una galleria di nemici molto interessante. Nazisti, scienziati folli, scienziati folli nazisti, conquistatori provenienti da un futuro lontano, conquistatori nazisti, robot,  robot nazisti e poi c'è lui. Batroc il saltatore. Forse uno dei migliori super cattivi di sempre. Non ci credete? Leggete e vedrete

Signori, così tanti calci in faccia che il nostro Batroc potrebbe diventare la Mascotte ufficiale del Blog



Georges Batroc (Simile a batrace, la specie delle rane. Rane, saltare. Capito? Ironia!) soldato della legione straniera, aveva un sogno. Essere il migliore del mondo. Abilissimo in moltissime arti marziali, ma sopratutto nel Savate, Batroc inizierà un rigido allenamento arrivando ai livelli di un atleta olimpionico, e inizierà una carriera da mercenario in costume. La sua prima apparizione a fumetti invece appare in Tales of suspense numero 75 (1966) creato da Stan Lee, e Jack Kirby. E così vediamo per la prima volta Batroc in azione. E notiamo subito una cosa, Batroc ha un accento francese talmente spiccato che sembra una parodia. E salta. Sembra una macchietta.
 Una macchietta in grado di stare al passo con Capitana America. In principio il saltatore era infatti stato assunto da un organizzazione segreta per rubare un potente agente chimico incendiario. In seguito, Batroc verrà assunto dalla potente organizzazione nota come Hydra per sconfiggere Capitan America in un incontro uno contro uno. Quando questa sfida si rivelerà una trappola, Batroc si unirà al capitano per sconfiggere l' Hydra, perchè l'organizzazione (composta da nazisti sorprendentemente)  seconso batroc è "sensa onore n'est-ce pas?"
Certo, prima i due si menano un po'
 Pur essendo un nemico principalmente del buon Capitano, Batroc sfiderà anche altri supereroi, come ad esempio Pugno d'acciaio, uno dei più grandi maestri di arti marziali della Marvel
Con dei sani calci in faccia. Ragazzi, sono il nuovo nero. Stanno bene con tutto
 nonchè con l'uomo ragno, che sosterrà che il nostro francese preferito è veloce quasi quanto lui

Negli anni, Batroc si è unito ad altri supercriminali, formando la Brigata di Batroc, gruppo che cambierà formazione in più occasioni. La formazione più duratura sarà quella composta da Batroc, Zaran il maestro delle armi (ninja britannico), e da Machete (no, non quello di Robert Rodriguez).

Gruppo che resterà unito anche per motivi personali. Infatti dopo poco, la relazione di lavoro della Brigata cambierà in una relazione anche d'amicizia. Famosa la storia in cui i tre vanno ad ubriacarsi e decidono di andare a pestare Capitan America. Sbronzi. Giuro. Ovviamente il capitano li asfalta, ma diciamolo,  la sola idea spacca a mille.

Batroc farà sporadiche apparizioni nell'univero Marvel dopo la sua dimostrazione su come non si fa "il pugno dell'ubriaco". Batroc sfiderà il punitore quando il vigilante si recherà in Europa per sbaragliare la malavita locale (ragazzi lo sappiamo, il Puni è un tantino messo male con la testa). Batroc durante questa battaglia, combatterà un altro criminale salterino, Tarantula, vigilante spagnolo con lame negli stivali. Perchè ha le lame negli stivali? Perchè suona fico. Almeno credo. L'ironia? Le figlie di Batroc e Tarantula inizieranno a lavorare insieme diventando mercenarie. Ah! L'universo gioca davvero a dadi.
 La carriera di Mercenario di Batroc lo farà combattere  contro quasi tutti gli eroi della Marvel, sfidando anche il misterioso ladro francese Fantomex, per dimostrare che la sua francesità è certamente la superiore

Okay. Non abbiamo ancora spiegato perchè Batroc è fico. Ha un accento ridicolo. Perde SEMPRE. E' un esperto di arti marziali (ma andiamo, quale criminale non lo è?). La verità? Batroc è un supercriminale perchè è divertente. L'accento? Tutta una farsa. Batroc parla perfettamente inglese, solo che gli piace recitare il ruolo della macchietta (infatti le sue espressioni francesi sono spesse sgrammaticate)

Batroc sarebbe un mercenario perfetto. Abile, intelligente e con carisma da vendere. Ha un difetto però. Un difetto fatale. Batroc non sa smettere. Non può smettere di tentare la sorte di fermare e vincere l'eroe, anche se sa benissimo che il supercriminale perde sempre.
Non darti dell'idiota Batroc! Per noi spacchi!
 Questo è Batroc. Un mercenario, un avventuriero che ha una serie dipendenza. Dall'azione. Da quel senso di brivido che dà la lotta. Macchietta? Forse. Criminale di serie B? Certo. Figo di serie A? Cavolo sì! Perchè per quante volte perda, Batroc alla fine la fa franca. Il francesino stereotipato? Facciata. Mettiti contro Batroc, e forse vincerai, ma l'ospedale ti mandera sicuramente il conto

E anche per oggi è tutto. Stay Tuned per nuovi aggiornamenti. Pronti a partire. Saltiamo. Let's go

Nessun commento :

Posta un commento

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio