Didascalia

Didascalia

mercoledì 25 aprile 2012

Wonder Woman-Mai nome fu più azzeccato

Benvenuti cari centounisti ad un nuovo appuntamento con Comicsverse 101, il blog che non passa il Bechdel test, e per questo si strugge. Superoine. Avversa fortuna colpisce le donne in costume, che spesso si trovano a dover riempire minoranze in gruppi formati quasi esclusivamente da uomini, e difficilmente le loro serie "in solitario" resistono alla prova del tempo. Ma c'è un eccezione. Una donna di carta così forte da essere un icona. Signori e Signore, Wonder Woman

Preparatevi ad un sacco di corde.


Correvano gli anni 40. Superman e Batman vendevano come il pane, ma lo psicologo William Moulton Marston pensava che anche le bambine dovessero avere una figura di riferimento forte, dimostrando che le donne non erano solo soprammobili da tenere in casa, ma persone in grado di fare meraviglie. Crea così Wonder Woman, ispirandosi all'epopea della Amazzoni, leggendarie donne guerriere greche. Wonder woman appare per la prima volta su All-star comics numero 8, ma diventa presto la star della nuova serie, Sensation Comics


La nostra eroina è la figlia della regine delle Amazzoni, Hyppolita. Le amazzoni si sono esiliate dal mondo degli uomini all'alba dei tempi, e sono divenute immortali come dono degli dei. Ma la regina Hyppolita dopo millenni sente la solitudine, e decide di chiedere agli dei una figlia. Creata dalla pietra e animata dal potere degli dei, la bambina verrà chiamata Diana. E da quel momento la vita delle amazzoni non sarà più la stessa
Le amazzoni vivono infatti su un isola invisibile ad occhio umano chiamata Isola paradiso, dove le donne guerriere hanno sviluppato un avanzatissima società matriarcale, basata su scienza, guerra e filosofia. Hyppolita è preoccupata per la figlia, che si sente rinchiusa in una gabbia dorata,e sogna di uscire nel mondo degli uomini, via che la regina delle Amazzoni ritiene troppo pericolosa (come si possa fermare Wonder Woman rimane per me un mistero, ma io non sono una madre)
All'improvviso, il giovane pilota Steve Trevor precipita su Isola paradiso, e deve essere ricondotto nel mondo degli uomini da un Amazzone. Viene indotto un grande torneo per decidere chi sarà l'ambasciatrice di Isola paradiso nel mondo degli uomini. Sarà Diana (anche se mascherata) a vincere la tenzone, e riporterà Steve in America. Sconvolta dai Nazi (andiamo, chi non lo sarebbe?) Wonder woman decide di fermarsi nel mondo degli uomini per combattere il male. Non guasta il fatto che la nostra si sia innamorata di Steve Rogers.

I primi fumetti di Wonder Woman erano....Beh strani. Marston, inventore del personaggio viveva una vita coniugale peculiare: viveva con la moglie e l'amante, e le due andavano d'amore e d'accordo. Marston sosteneva anche gli uomini dovevano essere sottomessi alle donne, e che solo la società matriarcale ci avrebbe portato ad una vita di pace, e questo ovviamente traspariva nelle prime storie della nostra Amazzone, dove vedevamo Diana arrabbiarsi perchè "un altra donna sta dando ordini al mio Steve!". Un altro elemento molto frequente era l'arte del Bondage
Nelle forme più disparate, anche grazie a nemici particolari. A sottolineare i temi della malvagità maschile, dozzine di nemici di Wonder Woman erano donne travestite da uomo.  E poi c'erano i cattivi davvero strani. Tipo Egg-fu, lo scienziato giapponese a forma di uomo. Terrificante.
La popolarità di Wonder woman comunque guizzò alle stelle. Fu persino inserita nel gruppo di supereroi noto come la società della giustizia d'america, avendo il prestigioso titolo di....Segretaria. La politica editoriale vigente all'epoca sosteneva infatti che qualunque eroe che avesse una sua serie personale non poteva essere un membro attivo della società. Questo spiega il poco dignitoso ruolo di Diana. Quello e la condizione della donna negli anni 40.

La supercameriera! ho i conati
Negli anni 60, Diana perderà i poteri per poter restare nel mondo degli uomini, e verrà quindi addestrata nelle arti marziali dal monaco cieco noto I-Ching (come l'arte di orientare i mobili. Ma all'epoca se suonava orientale era un nome buono come un altro). Le avventure di Wonder woman si spostarono dal supereroistico all'avventure  basate sullo spionaggio

Il serial televisivo della nostra (con protagonista l'immensa Lynda Carter) porterà nuova linfa al personaggio, e la riporterà alle origini. La crisi sulle terre infinite (leggete qui ragazzi)  rilancerà anche il personaggio di Wonder Woman. Infatti, durante la seconda guerra Mondiale, ci sarà stata sì una Wonder Woman, ma era in realtà Hyppolita, la madre di Diana

E no, la differenza non la so riconoscere
Mentre la nostra sarà arrivata da poco nel mondo degli uomini, del quale dovrà apprendere usi e costumi, nel suo ruolo di portatrice di pace (ma praticando la violenza. Non che ci sia nulla di male nei calci in faccia, ma un po' di coerenza!). Verrà introdotto anche nei fumetti il famoso cambio d'abiti di Wonder Woman, quello fatto roteando per intenderci. Durante questo periodo Wonder Woman infatti si troverà in molteplici situazioni, lavorando per un certo periodo anche come cameriera in un fast food (per stare più vicino alla gente). E' proprio questo suo amore per ogni creatura vivente, e la sua costante ricerca della verità che ne fanno uno dei personaggi più umani di tutto il panorama fumettistico.


Piccola nota: Wonder Woman possiede anche un aiutante, la sorella creata con la magia Donna Troy, in arte Wonder Girl, ma di lei parleremo in seguito. Perché la sua storia è complessa ai livelli di quella di Cable
Durante gli anni 90, Diana perderà il titolo di Wonder Woman (e quindi di Ambasciatrice) e inizierà ad indossare un vestito più in linea con gli anni 90. Giacca di pelle e ombelico scoperto. Wow. Certo non che combattere in costume da bagno fosse meglio ma tant'è
Il ruolo di ambasciatrice verrà dato per un certo periodo ad una Wonder Woman più "violenta" Artemide, di una tribù di amazzoni provenienti dalla nubia. Il perchè non sia nera mi sfugge.

I cambiamenti per Wonder Woman non si fermeranno certo qui. Per un certo periodo Isola paradiso possiederà una sedia all'Onu e un ambasciata vera e propria (con un Minotauro come cuoco nientemeno), morirà. diventando la dea greca della Verità, e perderà i poteri diventando un agente segreto (di nuovo). L'unica costante nella sua vita frenetica sarà la partecipazione nel gruppo supereroistico più potente del mondo, la Lega della giustizia, che contribuì a fondare

In uno dei momenti più oscuri della sua carriera, Diana sarà costretta ad uccidere un uomo, Maxwell Lord, ex presidente della lega della giustizia col potere di controllare ogni mente sul pianeta, che aveva in pugno Superman. Con un arma così forte, il criminale sarebbe stato inarrestabile, e così Diana prende l'estrema decisione. Che purtroppo gioverà tantissimo alla sua immagine, e ai suoi rapporti con la comunità supereroistica



Dopo varie peripezie, Diana parteciperà in prima linea anche all'invasione dei morti nota come la notte più profonda (abbiamo un post che ne parla proprio qui, come siamo enciclopedici vero?). Diana, diventerà uno Zaffiro stellare, perchè nessuno ama più di Wonder Woman

In seguito, un complotto divino farà dimenticare a Diana tutta la sua vita, instaurandole falsi ricordi, e dando il via ad un avventura a metà fra sogno e realtà. Ah, sì e a un cambio di costume.
Nel mondo alterato di Flashpoint (Una realtà alternativa, causata del velocista Flash che voleva cambiare la storia.Ci arriveremo ci arriveremo....) La nostra principessa Diana è la regina delle amazzoni, in guerra con la città di Atlantide, contro la quale combatte con furia straordinaria, arrivando a conquistare gran parte dell'Europa

Nota 2: Diana avrà al suo fianco anche una Seconda Wonder girl, la figlia di Zeus Cassandra Sandsmark, che ci mostra come si può essere super indossando solo jeans e maglietta. Come si faceva negli anni 90.

Wonder Woman  ha un set di superpoteri poco diffusi nella comunità femminile. Possiede superforza in grado di tenere testa a Superman, la supervelocità, i supersensi, un fattore di guarigione,vola, ha la capacità di parlare e controllare gli animale e un acume strategico che fa sembrare il generale Patton Willy il coyote. Il dio Efesto le anche donato dei braccialetti indistruttibili, che la nostra usa per deflettere i proiettili

Mentre la dea Hestia le ha donato un lazo, anch'esso infrangibile in grado di far dire al verità, e solo la verità a chiunque venga legato con esso (aiuta il fatto che Marston abbia inventato la macchina della verità). In principio il lazo costringeva chiunque a fare il volere di Wonder Woman. Come ogni eroe Dc che si rispetta, anche Diana ha una debolezza, se i suoi bracciali sono legati da un uomo, lei perde ogni potere. Provateci. vi sfido
I marziani bianchi danno filo da torcere a superman. Così. Per darvi un'informazione
Wonder woman è un personaggio complesso. Nella sua storia è stata cambiata, modificata, rovinata, ricreata dozzine e dozzine di volte.Ha affrotnato nemici di ogni tipo, maghe, donne leopardo, uomini tipo,uomini con triangoli, ipnotizzatori.... Ma la sua essenza è rimasta, ed è quello che l'ha resa quello che è oggi. Wonder woman ha resistito non perchè tira calci in culo e tira giù i nomi (fattore comunque importante). ha resistito perché rappresenta un icona. Perchè dentro ogni uomo c'è un dio, ma dentro ogni donna c'è una dea. Che ama, si dispera, ma non molla. Wonder Woman è in empatia con tutto il cosmo, ed una guerriera feroce. E' una principessa, ma vive in mezzo ai mortali. E' più che umana, ma meno che divina. E' come noi. Con molti difetti certo, ma con altrettante qualità. La dimostrazione vivente, che se vogliamo, possiamo fare meraviglie. E non importa se ogni tanto le rappresentazioni di Diana sono state poco lusinghiere (le donne nei fumetti sono come le donne negli anni 40. Forse un goccio megli, ma poco ci manca) Diana ha resistito. Perchè un personaggio bellissimo. Perchè il concetto che rappresenta, per ora, non l'abbiamo ancora capito. Wonder Woman è uno dei pochi personaggi femminili ad avere una serie sua nel nuovo Reboot della Dc. C'è un motivo

E anche per oggi è tutto. Stay tuned per nuovi aggiornamenti. Areo invisibile pronto a partire. Let's go

4 commenti :

  1. E Steve Trevor che fine ha fatto nel corso degli anni ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato fidanzato con Hyppolita, senatore sposato con l'amica di Diana,Etta Candy e adesso agente governativo

      Elimina
    2. Una bella carriera XD E per il fatto di aver partecipato alla seconda guerra mondiale ?

      Elimina
    3. L'han tolta come cosa. Molto semplice :)

      Elimina

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio