Didascalia

Didascalia

sabato 4 febbraio 2012

The Shadow (Pietre Miliari)

Benvenuti cari centounisti a Comicsverse 101, il blog che ogni tanto adora mixare le cose. I lettori più fedeli già conoscono la rubrica pietre miliari, che introduce personaggi che hanno creato archetipi nella letteratura del fumetto superoistico. Il personaggio da noi trattato però, potrebbe agilmente far parte di un altra rubrica del nostro blog, "passando da un medium all'altro", segmento che parla di personaggi debuttati in altri media per poi passare al fumetto. Il nostro ospite infatti nasce come personaggio radiofonico, poi per le riviste Pulp degli anni 30, per poi passare finalmente al fumetto. Signori e Signore, The Shadow!
Beh, che roba. Funziona ancora come 70 anni fa.


Il primo fumetto dell'ombra. Uno dei non rari casi dove un numero 1 non è l'inizio delle avventure di un eroe
The Shadow nasce dapprima come personaggio radiofonico. Era la voce narrante dei racconti polizieschi della trasmissione Detective Story Hour del 1930. Una voce cavernosa, che finiva sempre i racconti con una frase ad impatto "L'ombra sa!" seguita da una risata malefica( citiamo che anche il grande attore radiofonico Orson Welles fu per qualche periodo la voce dell'ombra). In seguito divenne protagonista scritto da Walter B.Gibson di Romanzi pulp (fatti con carta di riciclo, dai trucioli del legno "pulp" appunto), libretti molto economici pubblicati dai primi del 900 fino agli anni 50. Dozzine di grandi scrittori si cimentarono sui romanzi Pulp per poi passare ai romanzi, ma possiamo dire con certezza che gli eroi pulp sono gli antesignani degli eroi in calzamaglia. The Shadow appare per la prima volta su Detective Story Magazine del 1931.
Inquietante nevvero?
L'ombra è Kent Allars, famoso aviatore della prima guerra mondiale che disgustato dal crimine lascia l'america per l'estremo oriente. Lì impara le arti marziali e arti ipnotiche che gli permettono si "annebbiare la mente umana" e quindi di risultare invisibile agli occhi del nemico, e anche di far confessare i criminali.Ah, e ovviamente se non bastassero l'ombra è anche un abile pistolero. Tornato in patria dopo aver falsificato al sua morte il nostro prenderà l'identità del miliardario Lamont Cranston quando lo stesso Cranston si reca fuori dal paese per affari. In seguito i due prenderanno accordi e a volte sarà lo stesso Cranston a fingere di essere l'ombra. Sfuggevole e macchiavellico, l'ombra avrà nel corso degli anni innumerevoli Alias. L'ombra indossa un particolare protocostume. Impermeabile nero, fedora, e sciarpa che copre meta della faccia, lasciando scoperto l'iconico naso aquilino
Non c'è che dire. Classe.
All'inizio della sua carriera l'ombra non collabora volentieri con la polizia, ma prende le sue informazioni dal commissario della polizia quando finge di essere Lamont. Shadow ha anche a sua disposizione un gruppo dia genti fidati, suoi occhi e orecchie per la città. Il gruppo è composto da persone a cui l'ombra ha salvato la vita, e lo aiutano per riconoscenza. Citiamo Shrevvy l'autista dell'ombra e Margo lane, la fidanzata storica dell'ombra.
E qui è anche aiutato da un altro eroe del suo tempo, Rocketeer!
Come vero predecessore dei supereroi, l'ombra affronta una colorita galleria di nemici, tra cui figurano scienziati pazzi, boss del crimine, maghi, stregoni, potenti cinesi (il pericolo giallo era ancora in voga). Ed è proprio quando che l'ombra diventa un giustiziere che la sua frase iconica viene cambiata in " Chi sa quale male si nasconde nel cuore degli uomini? L'ombra sa!". L'iconica risata rimase, come monito per tutti i criminali.

Ovviamente salvava anche fanciulle discinte. Quello è un classico della letteratura da tipo i dinosauri.
Le avventure a fumetti dell'ombra sono state travagliate e salterine, non essendo Shadow un personaggio di pubblico dominio, i suoi diritti vennero presi da diverse case editrici quali la Malibu,la marvel e la Dc. Cosa ironica, poichè fu proprio Shadow una delle fonti di ispirazione per il Batman della Dc comics ( anche al personaggio di V in V per Vendetta)
E ci credo. entrambi sono spaventosi
L'ombra apparve anche in alcuni film, il più recente del 1994 con Alec Baldwin nel ruolo del giustiziere. Sebbene l'ombra abbia ormai quasi 80 anni, il personaggio ha avuto un impatto enorme sul modo dio concepire gli eroi in costume, ma anche sugli autori degli stessi, che ancora continuano a citare l'oscura figura. Tanto che una nuova serie dell'ombra è in produzione per la Dynamite.
Qui magistralmente interpretata da Francesco Francavilla

E anche per oggi è tutto cari centounisti. Stay tuned per nuovi aggiornamenti e condividete il blog il più possibile (ma che ve lo dico a fare? voi siete bravi e già lo fate vero?). Auto nera pronta a partire. Chi sa quali fumetti aspettano i centounisti? Lanctor lo sa! MWHAHAHAHAHAHA! Let's go

Nessun commento :

Posta un commento

I commenti sono sicuramente benvenuti, ma non sono graditi gli spoiler (a meno non siano già negli articoli) o la maleducazione. Cerchiamo di essere degli appassionati di fumetti civili ok? Il commento "anonimo" è probabile finisca nello Spam. Se riuscite ad evitarlo, meglio